RIVOLUZIONI, RIBELLIONI, CAMBIAMENTI, UTOPIE.

RIVOLUZIONI, RIBELLIONI, CAMBIAMENTI, UTOPIE.

101 PHOTOBOOK DALLA COLLEZIONE DELLA GALLERIA NAZIONALE D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI ROMA.

a cura di Piero Cavagna e Laura Gasparini

La storia del libro fotografico risale all’invenzione della stessa fotografia. Il rapporto tra immagine fotografica e testo, e del layout grafico, contribuisce a definire il contenuto ed esaltarne anche il valore estetico.

Palazzo da Mosto si potranno ammirare i photobook più significativi in relazione ai temi della rivoluzione, della protesta e delle utopie sociali e religiose che hanno caratterizzato il secolo scorso; straordinari volumi prodotti dai regimi totalitari che diventano libri di propaganda sorretti da una energia grafica e iconografica rivoluzionaria e innovativa per la società dell’epoca.

Dalla collezione della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la mostra 101 photobook rende omaggio all’idea di Andrew Roth, ricercatore e collezionista che per primo ha realizzato un prezioso repertorio indicando i fotolibri che hanno fatto la storia di questo genere. Volumi di dimensioni imponenti come Il fascio primogenito (1938) si affiancano alla serie dei minuscoli prodotti editoriali Winterhilfswerk (1937). E ancora grafica e editoria prestata a diverse tematiche: di protesta, di documentazione delle rivoluzioni come quelle africane, passando per le riviste degli anni ’30 fino ai fotolibri iraniani.

Straordinari e introvabili gioielli di carta a testimonianza di idee, progetti e spinte utopiche del passato e qui recuperate.